L'IMPERATOR, nel cuore della Feria di Nîmes

La prima feria si svolse a Nîmes nel 1952. Luis Miguel Dominguin e Rafaël Ortega furono accolti all'IMPERATOR. Da allora, le clarisse della feria dell'IMPERATOR echeggiano ben oltre le colline di Nîmes. Toreri famosi e grandi artisti sono ospiti dell'hotel. Gli abitanti di Nîmes si ritrovano nel giardino. Le notti si animano.

La feria all'IMPERATOR: tra festa e rituale

Durante le Feria di Nîmes, l'IMPERATOR risuona della musicalità spagnola: tapas, salsa, suonatori di chitarra gitani, ballerine, numeri equestri, iniziazioni al toréo de salon segnano il tempo. Una serie di mostre sottolinea i festeggiamenti ( Feria della Pentecoste e Feria delle Vendemmie). Alcune imprese organizzano ricevimenti di prestigio nelle casetas. La "capilla", la cappella dove il torero si raccoglie in preghiera prima di entrare nell'arena, si visita dalle 13:00 alle 21:00. Al termine di ciascuna corrida, i "revisteros" di France Bleu TV Sud trasmettono i loro commenti in diretta dal giardino. Alle 23:00, l'IMPERATOR rende omaggio al coraggio del torero. Una retrospettiva dedicata ai toreri leggendari viene proiettata su dei maxischermi. Un baritono intona la canzone del Toreador della Carmen. Poi, un tenore interpreta Olé torero di Luis Mariano: la notte prende vita.

L'IMPERATOR: l'hotel VIP della Feria

Qui e là, ci s'imbatte in un artista, un attore, un presentatore. I VIP si mescolano alla folla, condividono la propria gioia di vivere, la passione per la Feria. VIP, aficionados, gente di Nîmes e turisti si uniscono in un'atmosfera di festa collettiva. Si parla, si apprezzano i grand cru, si canta, si balla, ci si diverte.

Il terzo Tercio all'Interdit: la bodega dei giovani

C'è la corrida, poi la convivialità nel giardino dell'IMPERATOR. Più tardi, durante la notte, scocca l'ora dell'Interdit. Una bodega privata con arredi in contrasto. I giovani vi s'incontrano. I decibel salgono. Le sorprese sfiorano il proibito.

LOADING...
Cliquez pour voir l'image suivante